1912, quando i “maestri” inglesi dovettero inchinarsi ai novizi del football sanremese!

9 gennaio 2021

Esattamente 109 anni fa, a Sanremo, il calcio cominciava a far bella mostra di sé nelle piazze e nei cortili, raccogliendo il primo, timido plauso tra gli occasionali. In questo racconto di Gerson Maceri, tratto da “I pionieri del football ponentino”, tutta la carica aneddotica di un incontro immaginifico!

⏳ 7 gennaio 1912

🏟 Cortile della caserma Umberto I di Sanremo

⚽ Ausonia F.B.C. (colori neroazzurri) – St. George’s United

L’Ausonia, definita spesso ed impropriamente la “prima Sanremese”, appariva in realtà «una nuova associazione fondata da giovani volenterosi – in massima parte studenti della nostra città – che ha per iscopo di coltivare il nobile ed antico giuoco italiano del calcio e di far conoscere alla gioventù nostra questo sanissimo sport all’aria aperta, che più d’ogni altro rafforza i muscoli e rende la gioventù sana, proporzionata e gagliarda».

La St. George’s United, «dalla quale partì l’iniziativa del match» col chiaro intendimento «che gli incassi andassero devoluti a favore della Croce Rossa Italiana», annoverava invece tra le sue fila «cortesi ospiti inglesi, desiderosi di praticare anche nella nostra bella città questo sport nel quale i loro compatrioti sono tuttora campioni pressoché imbattibili».

Sotto lo sguardo vigile dell’inviato dell’“Eco” (il quale – candidamente? – dichiarò di aver assistito in questa occasione «al primo match di football che siasi sinora svolto nella città nostra»), i due team diedero vita ad una contesa che «non poté avere uno svolgimento regolarissimo per ragioni varie, principalissima quella dell’eccessiva ristrettezza del campo che non raggiungeva neppur lontanamente le dimensioni minime regolamentari.

Ne avvenne che ogni passaggio e ogni fuga fossero troncati dallo sconfinamento continuo della palla e che il giuoco d’assieme diventasse impossibile a causa del contatto strettissimo dei dieci avanti, posti sopra una linea della larghezza massima di 25 m.

Rinunciamo quindi a dare un resoconto particolareggiato del match che, per colmo di sfortuna, fu dovuto troncare alla metà della seconda ripresa per mancanza… di palla, afflosciatasi sopra insidiosi rottami di bottiglie posti sul vertice d’un muro per impedire ai bersaglieri nottambuli il… salto della barra».

Il risultato finale (quattro a due per l’Ausonia) maturò dunque in condizioni particolarissime; la squadra inglese «dimostrò di essere abilissima e conoscitrice profonda del calcio» ma in quegli spazi angusti non poté sfruttare l’abilità, la resistenza, la solidità e la velocità dei suoi frombolieri.

«Non possiamo poi che congratularci con i giovani dell’Ausonia per i rapidi progressi fatti in un sol mese di esercizio e siamo certi che, acquistando maggior famigliarità colle regole, le malizie ed i segreti tattici di giuoco, potranno sostenere con onore l’incontro con le consorelle liguri della loro categoria».

Fra i migliori in “campo” figurarono il capitano Enrico Laus, «anima della squadra, seppe portare energicamente i suoi compagni sotto la porta del lungo Breary e umiliarla sovente», il piccolo e veloce Carbone, Lanteri «che più d’ogni altro possiede sicurezza e potenza di calcio, unita ad una fine tattica di giuoco», il back Anfossi, «dotato di calcio lungo e deciso» e, infine, il dinoccolato Emilio “Milin” Panizzi, poco impegnato ma pur sempre un’attrazione in qualità di campione pluridecorato di pallapugno all’esordio nel football!

✍ Tratto da “I pionieri del football ponentino” ( https://www.ebay.it/itm/264273080183), primo volume della trilogia ( https://www.ebay.it/itm/264400888194)


Ecco “Riviera dei Fiori e Costa Azzurra nel pallone”!

9 agosto 2019

s-l1600 (1)

“Riviera dei Fiori e Costa Azzurra nel pallone” (acquistalo in offerta qui: https://www.ebay.it/usr/gersonmaceri) è il volume che va a completare idealmente una trilogia sferica e periferica di cui fanno parte anche “I pionieri del football ponentino” “Il tempio del calcio sanremese”. Frutto di un imperterrito lavoro di ricerca ancora sanremocentrica, sì, ma più apertamente extracomprensoriale, l’ultimo volume di Gerson Maceri si compone di 180 pagine, 32 fotografie (molte delle quali inedite), tabellini, apparato statistico e indice dei nomi.

Si notano due parti distinte: la prima, dal titolo evocativo di “Le ritardate”, approfondisce il tema delle origini del calcio cittadino già trattato ne “I pionieri” aggiungendovi ampia aneddotica sulla scoperta e sulla diffusione del football fra Albenga e Cannes a partire dal 1889; la seconda si riannoda al filo della cronistoria de “I pionieri” descrivendo le parabole delle maggiori rappresentanti provinciali (Sanremese, Imperia e Ventimigliese in primis, ma anche Bordighera e Dianese) dal 1922 al 1926.

Di straordinaria importanza è l’ampio resoconto cronachistico e statistico del primissimo campionato F.I.G.C. svoltosi in provincia (allora, nel 1922, ancora di Porto Maurizio), un minitorneo ignorato dalla totalità delle fonti esistenti ma infarcito di stramberie, incongruenze e curiosità.

Innumerevoli le chicche: da un Felice Levratto in maglia granata ventimigliese nel 1924 alla Nazionale opposta ai frontalieri nel 1925 (con “falso storico” rivelato annesso), passando per il disvelamento dell’illecito che nel 1926 negò la “prima cadetteria” al ponente e per… la squadra di Joseph Pulitzer. Sì, proprio il noto giornalista ed editore di origini ungheresi cui venne intitolata la più prestigiosa onorificenza statunitense dedicata appunto all’editoria. Cosa c’entri con la storia del football locale è tutto da scoprire e gustare nelle pagine di Riviera dei Fiori e Costa Azzurra nel pallone”…


Sei un ex giocatore/mister/dirigente della Sanremese?

4 marzo 2014

PROMO – “I PIONIERI DEL FOOTBALL PONENTINO”.

MESSAGGIO DEL CURATORE. Mentre a Imperia progetti analoghi e successivi a Sanrepedia! sono decollati grazie ai tanti ex e ai tanti tifosi che hanno contribuito fornendo semplicemente il proprio contatto, raccontando la propria esperienza in neroazzurro o fornendo del materiale multimediale e non, Sanremo ha denotato un generale disinteresse per l’iniziativa, o comunque un interesse “passivo”. Ora: Sanrepedia! non molla, anzi. Vuole rilanciare nel momento più buio del calcio sanremese. E per farlo ha bisogno proprio di quanto sopra. Entusiasmo e disponibilità, in primis, di chi la storia biancoazzurra l’ha vissuta “da dentro”.

E-mail: sanrepedia@gmail.com

Cell.: 348/1400614


Tutto sul progetto “Sanrepedia!” e “SanreTV”

20 gennaio 2009

“Sanrepedia!” e “SanreTV” sono due progetti legati alla Sanremese Calcio che Gerson Maceri ha ideato nell’aprile del 2007, e che dopo quasi due anni di duro lavoro vedono la luce.

Una enciclopedia multimediale on-line e un canale tematico: molto spesso sono due attrazioni che i grandi club imbastiscono per fare cassa ed aumentare la visibilità. In questo caso, invece, si tratta del frutto della passione di un privato e manca del tutto lo scopo di lucro. Elementi che, congiunti alla particolare situazione del calcio cittadino, vogliono essere sintomatici di un lavoro unico nel suo genere, e perché no, un buon viatico per la rinascita di una Sanremese di alto livello e realmente rappresentativa di Sanremo.


L’enciclopedia del calcio sanremese: “Sanrepedia!”

20 gennaio 2009

“Sanrepedia!” è l’enciclopedia del calcio biancoazzurro, dagli esordi fino ad oggi. Fra le altre cose, qui potrete trovare, divise per sezione:

  1. le schede complete di oltre 850 giocatori che hanno vestito la maglia della Sanremese
  2. le schede complete degli oltre 50 allenatori che si sono seduti sulla panchina biancoazzurra
  3. i profili degli oltre 40 presidenti che sono stati alla guida della società matuziana
  4. tutte le classifiche dei campionati disputati dalla Sanremese dagli anni ’30 al 2008
  5. i video di quasi 100 goals segnati nei match fra biancoazzurri e squadre avversarie
  6. i video di oltre 30 coreografie che i tifosi della matuziani hanno allestito al Comunale e in tutta Italia
  7. tutti i tabelloni completi dei Tornei Internazionali organizzati dalla Carlin’s Boys dal 1947 ad oggi
  8. i resoconti delle partite che sono entrate nella storia della Sanremese
  9. i bilanci dei precedenti dei match giocati dai matuziani contro le big, e non, del calcio italiano